A B C D E F G H I J K L M N P Q R S T U V

 ActiveX (Active eXtension):
Tecnologia sviluppata da Microsoft che consente di integrare funzioni avanzate nel browser Internet Explorer. Firefox attualmente non supporta la tecnologia ActiveX.

 AF (Auto Focus):
Messa a fuoco automatica consente alla telecamera di mettere a fuoco la scena automaticamente.

 AGC (Automatic Gain Control):
Controllo automatico del guadagno. Mantiene costante il livello del segnale video al valore ottimale; un livello di segnale troppo forte produrrebbe una saturazione, viceversa le immagini risulterebbero di scarsa qualità. E' realizzato tramite un microchip dedicato, in molti casi è integrato nel DSP.

 Algoritmo:
Relativamente all'elaborazione dei segnali video indica una serie di funzioni matematiche atte ad esaltarne alcune caratteristiche; nella videosorveglianza gli algoritmi di compressione vengono utilizzati per ridurre la quantità di dati necessari per la trasmissione e lo storaggio delle immagini video.

 Ampere:
Unità di misura dell'intensità della corrente elettrica. Solitamente è espressa in sottomultipli come mA (milliampere), ossia un millesimo di ampere.

 Angolazione:
E’ definito come l’angolo formato da due linee immaginarie che, dal sensore CCD raggiunge la superficie ripresa. A parità di ottica impiegata, cioè a parità di lunghezza focale, l’angolo di visione varia al variare delle dimensioni del sensore impiegato. E’ il parametro più semplice da comprendere per chi si avvicini da profano al mondo degli obiettivi per telecamere a circuito chiuso.

 ASIC (Application Specific Integrated Circuit):
Circuito integrato progettato ad-hoc per specifiche funzioni, nella videosorveglianza sono comunemente utilizzati per l'elaborazione delle immagini.

 Autofocus:
L'obiettivo garantisce un'immagine sempre nitida grazie alla regolazione automatica e continua della messa a fuoco. Solitamente è abbinato alle ottiche con zoom motorizzato.

 Autoiris:
Regolazione automatica dell'apertura del diaframma dell'obiettivo per consentire la corretta illuminazione del sensore della telecamera.

 Autotrack:
Tecnologia che consente, alle telecamere motorizzate, la tracciatura di un oggetto ed il suo inseguimento  avvalendosi della funzione di rilevamento del movimento.

 AWB:
Bilanciamento automatico del bianco. Una funzionalità che consente di avere immagini con colori naturali con qualsiasi tipo di illuminazione grazie alla regolazione automatica del colore.

 AVI (Audio Video Interleave):
Il formato video più comune che supporta la riproduzione di flussi audio/video.

 BLC (Back Light Compensation):
Amplifica selettivamente le zone dell'immagine per compensare variazioni di contrasto eccessive quando una sola parte dell'immagine è fortemente illuminata.

 CCD (Charged Coupled Device):
Dispositivo costituito da una griglia di elementi semiconduttori, in grado di trasformare una radiazione elettromagnetica (sorgente luminosa) in carica elettrica. Costituisce il sistema di rilevamento immagini delle telecamere da videosorveglianza. Le dimensioni dei sensori CCD vengono misurate in diagonale e possono essere equivalenti a 1/4", 1/3", 1/2".

 CCTV (Closed Circuit TeleVision):
Acronimo inglese per indicare la TVCC. 

 Codec:
Il codec rappresenta un codificatore/decodificatore, generalmente un algoritmo usato per ridurre le dimensioni di file. I codec vengono implementati tramite circuiti integrati dedicati che eseguono operazioni di conversione, solitamente dei segnali video ed audio analogici, in formato digitale per la trasmissione in rete. I codec sono in grado anche di .riconvertire i segnali digitali ricevuti in formato analogico 

 Contrasto:
Definisce la differenza percentuale tra le aree più chiare e più scure di un'immagine o di un video.

 Day/Night (D/N):
Telecamera in grado di riprendere a colori in situazioni di illuminazione sufficiente (condizioni di luce diurna) ed in bianco e nero in condizioni di luce insufficiente, talvolta attivando un illuminatore ad infrarossi.

 DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol):
Il protocollo di configurazione dinamica degli indirizzi è un protocollo di rete che permette ai dispositivi di una rete locale di ricevere dinamicamente ad ogni richiesta di accesso la configurazione IP necessaria per poter operare sulla rete.

 Diaframma automatico (DC):
Speciale tipo di diaframma azionato elettronicamente dalla telecamera ed usato per regolare automaticamente la quantità di luce trasmessa al sensore.

 Digitale:
Segnale di tipo non continuo nel tempo. A differenza di un segnale analogico, un segnale digitale presenta discontinuità ed è perciò composto da un numero definito di livelli: tipicamente 256 per un segnale digitalizzato a 8 bit; si definiscono digitali le telecamere da videosorveglianza IP.

  DNS (Domain Name System):
Servizio utilizzato per la risoluzione di nomi di host in indirizzi IP.

 Ethernet:
Ethernet è la tecnologia per le reti LAN più diffusa. Il trasporto delle informazioni avviene tramite cavi con doppini incrociati. I sistemi Ethernet più comunemente usati sono 10BASE-T e 100BASE-T10, che forniscono rispettivamente velocità di trasmissione massime di 10 Mbps e 100 Mbps.

 F:
Rappresenta la quantità di luce massima che un obiettivo è in grado di lasciar passare; è definito come il rapporto tra la lunghezza focale dell’obiettivo e la dimensione dell’apertura massima fornita dall’obiettivo al passaggio della luce con il diaframma completamente aperto; più è piccolo il suo valore, maggiore sarà la luminosità dell’obiettivo.

 Filtro Privacy:
Funzione solitamente presente nei DVR e telecamere evolute, rappresenta la capacità di impedire che un'area specifica venga ripresa, utilizzata per rispettare le specifiche normative degli impianti di videosorveglianza.

 Firewall:
Il termine significa barriera tagliafuoco; identifica una barriera di protezione di una rete e viene utilizzato in particolare per proteggere le reti LAN rispetto Internet. Il firewall verifica consente l’accesso ad una rete solo alle applicazioni autorizzate. Viene implementato tramite software, oppure con l’ausilio di hardware dedicato.

 Fotogramma:
Un fotogramma rappresenta una singola immagine video.

 FTP (File Transfer Protocol):
Protocollo per la trasmissione dei dati basato su TCP/IP; particolarmente performante nella trasmissione dei file.

 Full-duplex:
Trasmissione simultanea di dati in due direzioni.

 Gateway:
Il gateway è un elemento della rete che inoltra le informazioni verso una rete esterna. Il gateway è comunemente implementato nei router per consentire, ai computer locali,  l’accesso ad internet.

 Grandangolo:
Definisce un angolo di ripresa molto ampio, realizzato tramite ottiche con breve lunghezza focale.

 Guadagno:
Rappresenta il fattore di amplificazione di un segnale. L'unità di misura per quantificare il guadagno è il decibel (db).

 H.264:
Codec di compressione video di nuova generazione che fornisce una risoluzione video più elevata rispetto a MJPEG ed MPEG-4, a parità di banda utilizzata. H264 è particolarmente indicato per la trasmissione tramite IP di flussi video.

 HDMI (High-Definition Multimedia Interface):
Standard completamente digitale per l'interfaccia dei segnali audio e video che sostituirà in breve tempo l’interfaccia VGA.

 HTTP (Hypertext Transfer Protocol):
Principale sistema per la trasmissione di informazioni sul Web che utilizza il protocollo TCP/IP.

 HTTPS (Hypertext Transfer Protocol over SSL):
Rispetto il protocollo HTTP, implementa la crittografia delle informazioni scambiate tra client e server.

 Indirizzo IP:
L'indirizzo IP rappresenta l'indirizzo di un computer o dispositivo periferico connesso alla rete IP. Per semplicità di comprensione, può essere paragonato ad un numero di telefono, infatti, ogni dispositivo connesso ad una rete, deve avere un indirizzo IP univoco.

 Infrarosso (IR):
Il termine significa “sotto il rosso” ed identifica una radiazione con frequenza inferiore e lunghezza d'onda maggiore rispetto alla luce visibile, di conseguenza i raggi infrarossi non possono essere percepiti dall'occhio umano. Le telecamere Day/Night presentano una particolare sensibilità ai raggi infrarossi, che consente le riprese in condizione di illuminazione insufficiente. Per ottenere riprese migliori in assenza di luce, si adottano dei dispositivi illuminatori IR, ossia emettitori di luce nello spettro di frequenza degli infrarossi, dunque non visibile ad occhio nudo. 

 IPS (Images Per Second):
Unità di misura della velocità di visualizzazione delle foto per la creazione di un flusso video. La velocità di 25 IPS (PAL) è considerata video in tempo reale.

 JPEG (Joint Photographic Experts Group):
JPEG è uno standard internazionale di compressione per le immagini.

 kb:
Unità di misura sottomultiplo del bit, da non confondere con kB, multiplo del byte.

 LAN (Local Area Network):
Tipologia di rete informatica contraddistinta da un'estensione territoriale non superiore a qualche chilometro. Identifica generalmente la piccola rete domestica o la rete aziendale.

 Lunghezza focale:
E’ la distanza tra il centro ottico dell'obiettivo e il sensore CCD. Dalla lunghezza focale e dalle dimensioni della superficie sensibile dipende l'angolo di campo dell'obiettivo; a parità di dimensioni del sensore, più la focale è lunga, più stretto è il campo inquadrato.

 Lux:
Unità standard usata per misurare il livello di luminosità.

 Nitidezza:
Misura del livello di dettaglio di un'immagine.

 NTSC (National Television System Committee):
E’ uno standard per la creazione, trasmissione e ricezione di contenuti video per le aree geografiche Corea, Giappone, Canada, USA e alcuni paesi americani. Il segnale video viene definito utilizzando 525 linee per fotogramma, aggiornate a una frequenza di 30 fotogrammi al secondo.

 PAL (Phase Alternating Line):
E’ il sistema di codifica per video analogici a colori utilizzato per le trasmissioni televisive in Europa e in molti altri paesi del mondo. Il segnale video viene definito utilizzando 625 linee per fotogramma, aggiornate con una frequenza di 25 fotogrammi al secondo.

 Pixel:
Il pixel rappresenta ciascuno dei punti che formano un'immagine digitale.

 Protocollo:
Insieme di regole che specificano le modalità di comunicazione tra diversi dispositivi.

 Risoluzione:
La risoluzione di un'immagine rappresenta il livello di dettaglio; maggiore è la risoluzione, migliore sarà il livello di dettaglio. Nelle immagini digitali può essere espressa in numero di pixel per righe e colonne, rispettivamente altezza e larghezza, oppure in numero totale di pixel, solitamente megapixel.; nelle immagini analogiche viene solitamente espressa in numero di linee.

 Router:
E’ un dispositivo di rete che si occupa di instradare pacchetti per consentirgli di raggiungere la destinazione.

 RS-232:
E’ uno standard di comunicazione dati seriali a bassa velocità tra periferiche. E’ comunemente utilizzato da modem ed altri dispositivi seriali.

 RS-485:
E’ la versione aggiornata del protocollo RS-422 che supporta il collegamento in rete di un massimo di 32 periferiche tramite un'unica connessione.

 Server:
E’ un software o un dispositivo che fornisce servizi ad altri programmi, solitamente attraverso una rete. L’esempio più comune è il Server Web, ossia, un server HTTP che consente ai browser la visualizzazione di un sito internet.

 SMTP (Simple Mail Transfer Protocol):
E’ il protocollo standard per la trasmissione via internet delle e-mail.

 SSL (Secure Socket Layer):
Protocollo crittografico che permette una comunicazione sicura garantendo l’integrità dei dati su reti TCP/IP come, ad esempio, internet, è stato sostituito dal protocollo TLS.

 Telecamera IP:
Telecamera di videosorveglianza che necessita di una connessione di rete per inviare il flusso video. Si utilizzano in abbinamento ad una periferica NVR (network Video Recorder), per consentire la memorizzazione delle immagini.

 TVL:
Metodo usato per definire la risoluzione di un video analogico.

 USB (Universal Serial Bus):
Interfaccia plug & play tra i computer e le periferiche.

 VARIFOCAL:
Ottica in grado di variare la lunghezza focale manualmente.

 Video Composito:
Tipo di segnale video in cui i segnali RGB sono combinati in un unico segnale.

 VPN (Virtual Private Network):
E’ una rete di telecomunicazioni privata instaurata tra dispositivi che utilizzano un sistema di trasmissione pubblico e condiviso come per esempio internet. Lo scopo delle reti VPN è di sfruttare le medesime possibilità delle linee private, sfruttando le reti condivise pubbliche.